…..archiviata anche Aragon, ma che “freddo”!!!!!!

….ovviamente freddo da sudori freddi e non a causa delle condizioni climatiche!!! 

Infatti la temperatura non è mai scesa sotto ai 35° e quindi il gran freddo a cui si fa riferimento è proprio legato alle tante problematiche, anche di svariata natura, che abbiamo dovuto affrontare nel lungo weekend di gara!!! I  pensieri positivi e le ottime sensazioni che ci portavamo dentro, in relazione alla gara della scorsa stagione in questo stesso circuito, sono velocemente svaniti dopo i primi turni di libere e ci hanno riportato una volta in piu’ a riconsiderare il fatto che la Suzuki e la Kawasaki sono due moto differenti e che, soprattutto, vanno guidate ed “imparate” in modo diverso!!!

..tutto sommato, con notevole ritardo, al sabato delle due qualifiche ci saremmo anche arrivati con un discreto set up elettronico ed un comodo set up ciclistico, ma, purtroppo, ci è servito utilizzare tutta la Q1 come prova/esperimento  ed è rimasta utile solo la Q2 del pomeriggio; in effetti abbiamo avuto notevoli riscontri dalla pista per le tante e drastiche modifiche apportate alla moto e quindi siamo partiti molto fiduciosi nell’affrontare l’ ultimo turno di qualifiche al fine di migliorare la nostra posizione in griglia di partenza.

Purtroppo, però, così non è stato perché, dopo una manciata di giri di assestamento per sciogliere un po’ la tensione a Ricardo, lo abbiamo richiamato al box per la prima gomma da qualifica e, proprio nel suo primo giro di lancio, è incappato in una innocua scivolata che però ha decretato la fine del nostro turno. Ancora una volta, pertanto, siamo partiti lontani dalle posizioni che contano, ma alla fine una ottima partenza in gara ha permesso a Ricardo di acciuffare un ottimo tredicesimo posto! .. per come era partita la domenica mattina, fidatevi, è stato un buon risultato, per non dire ottimo!!

Infatti parte, se non proprio tutti i “sudori freddi” che abbiamo patito in questo fine settimana, lo abbiamo sofferto nelle quattro  ore che hanno preceduto la gara: vi assicuro che eravamo molto incerti di poter affrontare anche solamente un paio di giri!!

…comunque è andata, e, approfittando della pausa estiva ora giriamo pagina su questa prima parte del nostro apprendistato con la nuova moto, affilando le unghie per preparare davvero al meglio le ultime tre gare della stagione. Appuntamento dunque per fine settembre sul tracciato di Albacete, circuito a noi molto caro perché ha visto il nostro esordio nel Campionato Mondiale Endurance che ci ha visto impegnati per piu’ di quindici anni, sino al nostro ritorno alle gare “short” .

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *